Project Works

Fare da subito pratica di possibili progetti professionali futuri, portando a termine un lavoro entusiasmante con il team dell'aula.
Dall'idea allo sviluppo del concept scientifico. Dalla scelta della location, degli artisti e delle opere alla stipula delle assicurazioni. Dal progetto all'allestimento. Dalla redazione del catalogo alla gestione della attività di promozione. Ogni fase necessaria allo sviluppo della mostra viene gestita direttamente dagli allievi del corso con il supporto del corpo docente e del curatore scientifico.

X

Project 2016

SUBLIMINA

Un percorso fluido attraverso gli spazi delle antiche mura tra installazioni video e sonore, foto, dipinti e sculture. La mostra è realizzata dagli studenti della sesta edizione del LUISS Master of Art.

SUBLIMINA

Museo delle Mura Aureliane 14 dicembre 2016 - 10 gennaio 2017 Via di Porta San Sebastiano, 18 -  Roma

Inaugurazione mostra: 14 dicembre 2016 ore 18.00

Gli artisti: Liu Bolin, Silvia Camporesi, Calori e Maillard, Loris Cecchini, Giulio Delvè, Luca di Luzio, Kaarina Kaikkonen, H.H. LIM, Eva Marisaldi, Marzia Migliora, Fiamma Montezemolo, Ariel Orozco, Luana Perilli, Alessandro Piangiamore, Pietro Ruffo, The Cool Couple, Glenn Weyant, Marco Maria Zanin.

Il Collettivo Curatoriale composto dagli studenti della sesta edizione del Luiss Master of Art – Master Universitario di I Livello, sotto la guida di Achille Bonito Oliva (Responsabile Scientifico del Master), presenta la mostra SUBLIMINA. L’esposizione, organizzata e sostenuta dal LUISS Creative Business Center, si svolge dal 15 dicembre al 10 gennaio, negli affascinanti spazi del Museo delle Mura in Porta San Sebastiano.

Il progetto si propone di dare forma visiva a una riflessione sul concetto di confine, in un momento storico in cui la questione sull’invalicabilità e ridefinizione di vecchie e nuove frontiere geopolitiche si manifesta in tutta la sua criticità.

Il Museo delle Mura in Porta San Sebastiano, una delle più grandi e meglio conservate aree delle Mura Aureliane costruite nel III secolo d.C., confine della città di Roma, barriera osmotica di scambio e di difesa, diventa luogo ideale per ospitare SUBLIMINA.

L’aleatorietà dei confini, segni tracciati dall’uomo per creare una demarcazione tra il sé e l’altro, vengono indagati dal collettivo curatoriale attraverso le opere di quindici artisti attivi sul panorama nazionale e internazionale. L’attuale tema del confine viene affrontato non solo nella sua componente geopolitica, ma anche antropologica e filosofica.

Le opere, facendo uso di molteplici linguaggi, danno forma visiva a questa idea di confine: ricostruendolo, raccontandolo o semplicemente evocandolo.

Un percorso fluido attraverso gli spazi delle antiche mura tra installazioni video e sonore, foto, dipinti e sculture di: Liu Bolin, Silvia Camporesi, Loris Cecchini, Luca di Luzio, Kaarina Kaikkonen, H.H. LIM, Eva Marisaldi, Marzia Migliora, Fiamma Montezemolo, Ariel Orozco, Alessandro Piangiamore, Pietro Ruffo, The Cool Couple, Glenn Weyant, Marco Maria Zanin.

In mostra anche le opere di: Calori e Maillard  - Giulio Delvè  - Luana Perilli,  i tre finalisti della prima edizione del Premio Internazionale Generazione Contemporanea, istituito dal LUISS Creative Business Center per promuovere l’arte contemporanea italiana e straniera, sostenere gli artisti under 35 e dare vita alla collezione permanente d’arte contemporanea dell’Università LUISS Guido Carli.

Alla fine della mostra sarà annunciato il vincitore scelto dalla Giuria composta da:Achille Bonito Oliva - Angelo Capasso - Marianna De Vita - Lorenzo Micheli Gigotti  - Pia Lauro  - Stefania Miscetti  - Pier Paolo Pancotto  - Bartolomeo Pietromarchi -  Luca Pirolo.

Gli studenti del LUISS Master of Art hanno curato tutti i processi progettuali e organizzativi della mostra, dal concept alla scelta degli artisti, gli allestimenti, il catalogo, la comunicazione.

Loro anche la scelta del titolo Sublimina: neologismo, declinato su un neutro plurale, che abbraccia una significazione e una fascinazione ad ampio raggio. Il termine ha infatti il vantaggio di giocare con un gruppo di parole dal valore polisemantico come: sublime, subliminale, sublimazione, che, pur esprimendo significati molto diversi, presentano una radice comune, quella che si rifà a sublime appunto – e prima ancora al confine.

<< Siamo andati alla ricerca del confine, nel tentativo di afferrarlo, di dargli forma, attraverso un flusso continuo di significati, riscoperti all’interno di ogni opera.

Per ogni immagine, la scelta di parole, concetti o suggestioni, intese come guida, ponti tra le diverse ricerche artistiche: lo sconfinamento di ogni opera in un’altra >>.

 Il Collettivo Curatoriale è composto da: Caterina Appignani, Ruggero Barberi, Bin Taher Abdelfattah Jamal Mohamed, Stefania Calandriello, Marina Casale, Marianna De Vita, Martina Fantini,Sara Francescangeli, Agata Gazzillo, Viola Giannerini, Giuseppina Giummarra, Maria Sara Intoccia, Anna Carla Mastroianni, Leonardo Morfini, Piermarco Parracciani, Paola Edvige Piras, Barbara Reggio, Francesca Ruggiero, Olivia Salmistrari, Flavia Sorato, Simona Strippoli, Rebecca Terzano, Chiara Tondi.

 

Vai alla Rassegna Stampa di SUBLIMINA

Contatti:  progettomostra@luiss.it lma@luiss.it

Info Pubblico:

Via di Porta San Sebastiano, 18 - Roma

Ingresso gratuito - da martedì a domenica ore 9.00 - 14.00 (ingresso fino alle 13.30).

Gallery