Project Works

Fare da subito pratica di possibili progetti professionali futuri, portando a termine un lavoro entusiasmante con il team dell'aula.
Dall'idea allo sviluppo del concept scientifico. Dalla scelta della location, degli artisti e delle opere alla stipula delle assicurazioni. Dal progetto all'allestimento. Dalla redazione del catalogo alla gestione della attività di promozione. Ogni fase necessaria allo sviluppo della mostra viene gestita direttamente dagli allievi del corso con il supporto del corpo docente e del curatore scientifico.

X

Project Laboratorio 2014/2015

Trasparenze, quattro forme dell’invisibile

L’esperimento di un gruppo di curatela nasce dalla consapevolezza di quanto l’arte sia un linguaggio trasversale in grado di parlare a qualunque spettatore. Lavorare sulla creazione di un ciclo di mostre ha offerto la possibilità agli studenti di sviluppare alcuni dei key values della LUISS, abilità manageriali ed approccio al problem solving, confrontandosi con la sfida di veicolare e proporre i linguaggi di otto giovani artisti internazionali.

Trasparenze, quattro forme dell'invisibile

LUISS Master of Art è promotore, all'interno delle Attivività Culturali LUISS, del Laboratorio di Arte Contemporanea "Art Under 35", un progetto di curatela artistica aperto a tutti gli studenti LUISS che nutrono una passione per l'arte contemporanea in una delle sue forme: pittura, fotografia, scultura, arte digitale o installazioni. Attraverso una serie programmata di incontri, il Laboratorio ha l'obiettivo di selezionare otto artisti emergenti che esporranno le loro opere all'interno dell'Università: quattro mostre che metteranno di volta in volta a confronto le opere di due giovani artisti. Il progetto, sotto la direzione scientifica di Alfredo Rapetti Mogol - paroliere, artista e docente del Master of Art del LUISS Creative Business Center - e con il coordinamento di Carlo Maria Lolli Ghetti - gallerista d'arte in Roma, consentirà ai partecipanti di seguire da vicino tutte le fasi di allestimento dei quattro percorsi creativi che verranno poi analizzati organicamente in un catalogo compilativo.  

Aria

12 marzo – 30 aprile 2015

Aula 200 Chiesa, Viale Romania 32

La mostra “Aria” apre il ciclo “Trasparenze” all’interno del quale verranno affrontati separatamente, con cadenza bimestrale, quattro materiali caratterizzati dalla loro permeabilità alla lucearia, vetro, acqua e plastica -  attraverso il lavoro di quattro coppie di giovani artisti internazionali. Il ciclo si focalizza sull’analisi di una caratteristica fisica propria di particolari materiali, ovvero la possibilità di essere attraversati dalla luce e di non rappresentare un ostacolo per i messaggi visivi. Un corpo trasparente agisce come un polarizzatore di canali di comunicazione, lasciandone passare alcuni ma escludendone degli altri: l’aria permette massima libertà, il vetro blocca il suono, l’acqua annichilisce l’olfatto, la plastica annulla il tatto; tutti delimitano uno spazio fisico. In questo primo appuntamento le opere di Giulio Cassanelli e l’installazione site-specific di Bruno Cerasi saranno allestite dal gruppo dell’Anonima Curatori all’interno dell’Aula 200 Chiesa. Apertura al pubblico esterno nelle giornate:
  • 22 marzo, ore 10:00-14:00
  • 29 marzo, ore 10:00-20:00
  • 12 aprile, ore 10:00-20:00
  • 19 aprile, ore 10:00-20:00
  • 26 aprile, ore 10:00-20:00
solo su prenotazione da inoltrare dal lunedì al venerdì ai seguenti recapiti: 06/85225655 - attivitaculturali@luiss.it.

Vai alla gallery della mostra Trasparenze, quattro forme dell’invisibile - Aria

Vetro

13 maggio – 30 giugno 2015

Aula 200 Chiesa, Viale Romania 32

La mostra Vetro, secondo appuntamento del ciclo Trasparenze, quattro forme dell’invisibile promosso dalle Attività Culturali  in collaborazione con il LUISS Master of Art, vedrà coinvolte due giovani artiste: Alexandra Mureșan e Anna Di Prospero, legate dall’uso del vetro come materia della loro ricerca artistica. Questa mostra rappresenta un’interessante evoluzione per antitesi del discorso sulla trasparenza rispetto a quella che l’ha preceduta, Aria: l’impercettibilità, la perfetta permeabilità e la sostanziale intangibilità dell’etere si scontrano con la plasticità, l’incompenetrabilità e la solidità del vetro.
Due coniugazioni distanti ed apparentemente contrapposte dello stesso accidente aristotelico. I lavori fotografici della Di Prospero e quelli scultorei della Mureșan si alterneranno fino al 30 giugno nella navata sinistra della suggestiva Aula Chiesa di Viale Romania in una mostra tutta al femminile che introdurrà, per la prima volta, un’artista straniera all’interno del ciclo Trasparenze grazie alla collaborazione straordinaria della curatrice Ilaria Bignotti e della IAGA International Art Gallery Angels.                                                              Apertura al pubblico esterno in orario 10:00 – 20:00 nelle giornate:
  • 16, 17, 24, 30 e 31 maggio
  • 7, 13, 20 e 27 giugno
solo su prenotazione da inoltrare dal lunedì al venerdì ai seguenti recapiti: 06/85225655 - attivitaculturali@luiss.it.    

Acqua

29 settembre– 31 ottobre 2015

Aula 200 Chiesa, Viale Romania 32

La mostra Acqua, terzo appuntamento del ciclo Trasparenze, quattro forme dell’invisibile promosso dalle Attività Culturali  in collaborazione con il LUISS Master of Art, vedrà coinvolti due giovani artisti under 35: Sabina Dragomir e Gianluca Panareo.

Dopo aver affrontato le plastiche trasparenze del Vetro, il ciclo torna ad occuparsi di un elemento naturale, antico ed imprescindibile. L'acqua è la base stessa della vita, necessario ma non sufficiente alla nascita di qualunque essere vivente; ricercata dagli astronomi come una sorta di moderna pietra filosofale in grado di trasformare una fredda roccia ai confini del cosmo in una plausibile incubatrice di nuove civiltà.

Una mostra di grandissima complessità in cui si alternano ancora una volta opere installative con dipinti di grande formato nell'intento di indagare sulla trasparenza attraverso il confronto con uno degli elementi più complessi ed evocativi della storia dell'arte.

Apertura al pubblico esterno in orario 10:00 – 20:00 nelle giornate:

  • 3-4; 10-11; 17-18; 25 ottobre
solo su prenotazione da inoltrare dal lunedì al venerdì ai seguenti recapiti: 06/85225655 - attivitaculturali@luiss.it.  

Plastica

17 febbraio – 17 marzo 2016

Aula 200 Chiesa, Viale Romania 32

La mostra Plastica, quarto e ultimo appuntamento del ciclo Trasparenze, quattro forme dell’invisibile promosso dalle Attività Culturali  in collaborazione con il LUISS Master of Art, vedrà coinvolti due giovani artisti under 35: Emanuele Barbagallo e Juan Eugenio Ochoa.

Il quarto capitolo del ciclo Trasparenze ha come tema la plastica che da elemento materiale diventa argomento filosofico. La plastica è reinventata e riproposta con infinite chiavi di lettura che la rendono, da materiale artificiale e meramente industriale, la materia stessa attraverso cui si plasmano le idee.

Nelle opere dell'artista colombiano i volti sono definiti dallo stratificarsi di filtri, sovrapposti come fogli di plastica colorata, attraversati da una luce di mille tonalità di colore. Il soggetto della pittura di Emanuele Barbagallo, invece, è la modernità, paesaggi in cui la figura umana è quasi spettrale.

Apertura al pubblico esterno in orario 10:00 – 20:00 nelle giornate:

  • 20-21; 27-28 febbraio; 13 marzo
solo su prenotazione da inoltrare dal lunedì al venerdì ai seguenti recapiti: 06/85225655 - attivitaculturali@luiss.it.